Panza nel mondo    

COMITATO ATTIVI PER PANZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE

 

IMPARIAMO L'EDUCAZIONE STRADALE – RIFLETTIAMO SUI PERICOLI DELLA STRADA – "IN CASO DI PERICOLO, COMPORTIAMO COSI'………"

 

OBIETTIVI:

 

1.      Conoscere le principali norme del codice della strada

2.      Distinguere e classificare i segnali più comuni

3.      Saper applicare sulla strada le norme

4.      Acquistare comportamenti coscienti e responsabili

 

CONTENUTI:

 

·         Il Nuovo Codice della strada: approfondimento

·         I segnali stradali

·         I requisiti essenziali per la guida del ciclomotore

·         Gli incidenti stradali – Le stragi del sabato sera

·         Cifre da meditare: statistiche degli incidenti sulle strade con particolare riferimento alla fascia di età compresa fra i 14-20 anni

·         Incontro con i vigili

·         Brevi lezioni di pronto soccorso "Cosa fare in caso di incidente stradale"

 

ATTIVITA' OPERATIVE:

 

Ø      Leggere, discutere, commentare (articoli di giornali…..), memorizzare norme

Ø      Verifica e discussione con esperti: vigili

Ø      Individuazione di cause e conseguenze degli incidenti

Ø      Quiz

Ø      Esecuzione di elaborati (articoli, disegni e foto) inerenti ai pericoli della strada, da esporre su pannelli all'interno della scuola

Ø      Apprendere norme e comportamenti di primo soccorso

Ø      Simulazione di situazioni e di percorsi

 

·         Vigili, Polizia Stradale, Croce verde o medici….

MEZZI:

 

1.      Il codice della Strada

2.      Giornali

3.      Statistiche

4.      Test e Schede

5.      Audiovisivi

6.      CD

7.      Patentino

 

VERIFICHE:                        Conversazioni e dibattiti, produzioni personali, quiz

 

 

MANIFESTAZIONE FINALE "Percorso simulato per le vie del paese con bicicletta e ciclomotore"

 

 


 

PROGETTO FINALIZZATO PER LE CLASSI DI 4^ E 5^ ELEMENTARE ALLO SCOPO DI SENSIBILIZZARE I BAMBINI ALLA CONOSCENZA DELLE REGOLE PRINCIPALI DI COMPORTAMENTO SULLA STRADA.

 

 

PROGRAMMAZIONE DELLE LEZIONI

 

Per svolgere questo tema di interesse quotidiano e di prevenzione ai comportamenti

errati di qualsiasi utente della strada, la sottoscritta crede sia necessario svolgere

almeno n. 6 lezioni da due ore nelle classi così suddivise:

 

1.      Che cosa si intende per attraversamento pedonale, carreggiata, corsia, marciapiede, pista ciclabile.

2.      Che cosa si intende per veicolo ed in particolare il velocipede (bicicletta) e ciclomotore;

3.      I regolatori del traffico: vigili urbani e forze di polizia, segnali di pericolo, segnali di prescrizione, segnali di indicazione, lanterne semaforiche e segnaletica orizzontale.

4.      Il Vigile Urbano: la divisa in dotazione, la segnaletica manuale, i compiti.

5.      Prevenzione e repressione: spiegazione della terminologia con un piccolo aggancio al Codice della Strada.

6.      Prova pratica con un piccolo percorso da individuare insieme al Corpo di Polizia Municipale del Comune.

 

Oltre a ciò, ci serviremo, durante le lezioni, di un piccolo manuale didattico edito dalla

CEDAM: "Educazione Stradale, regole di un buon comportamento".

Sarebbe opportuno l'acquisto di questo libretto da parte dei bambini in quanto sono

trattate le regole basilari di un buon comportamento quale utente della strada in

maniera semplice e chiara; è inoltre compresa una seconda parte dove si possono

svolgere gli esercizi che vengono presentati dal relatore.

 

 

 

 

La sottoscritta chiede inoltre al Sig. Sindaco che al termine della prova pratica venga

rilasciato ai bambini un "patentino" di superamento della prova stessa e si augura che

questa materia possa diventare parte integrante della programmazione didattica degli

anni a venire.

 
                                                                       

 

               

OGGETTO: Progetto di Educazione Stradale.

 

Il COMITATO ATTIVI PER PANZA 

 Vuole dare  particolare importanza all'educazione stradale intesa non solo

come attività di informazione e conoscenza riguardanti la segnaletica, norme di conduzione,

comportamenti corretti e responsabili ma anche come attività di formazione riguardanti lo

sviluppo dell'autonomia personale e il rispetto per la propria vita e quella degli altri.

Esso prevede, in particolare, incontri con la Polizia Municipale di Forio ,con la Croce rossa,e medici del reparto di rianimazione Ospedale  Anna Rizzoli (DOTT. BUONANNO,e DOTT.PERRILLO.)

Alla fine dell'anno sono previsti un esame teorico sugli argomenti affrontati ed uno pratico

lungo le strade di Panza ,o luogo da destinare. Agli allievi che avranno superato le due prove verrà rilasciato un

"patentino"

Assieme al progetto per gli alunni delle terze , il COMITATO ATTIVI PER PANZA , propone un corso di educazione

stradale riservato agli alunni delle classi IV e V della scuola elementare ed a quelli

di prima e seconda media con obiettivi generali e specifici e con metodologie diverse.

Per permettere un'informazione dettagliata su argomenti non certo semplici legati al problema

dell'educazione stradale e rivolti a fasce d'età diverse, si rende necessario l'acquisto dei testi:

 

A) Educazione Stradale - Casa Editrice Cedam  n.100 copie

B) Occhio al codice - Casa Editrice Nuova Italia n.100 copie

 

I testi richiesti permettono di sviluppare gli argomenti con un linguaggio semplice, con proposte

operative e con percorsi interattivi.

Grato per la sensibilità che l'Amministrazione comunale riserva alle iniziative  del COMITATO ATTIVI PER PANZA

ringrazio e porgo distinti saluti.

 

                                                                                            PRESIDENTE

                                                                 COMITATO ATTIVI PER PANZA

 

 

Gioielleria D. Sapio 1869

La nostra storia

Offerte

gioielleria sapio - online

Via Provinciale Panza 455

80075 Forio (località Panza) - Na - Italy

tel 081.907652        cell 328.1537617

 

COMITATO ATTIVI PER PANZA HOME